Premio Nazionale Ricerca Nel Mistero

179

“PER LA SCIENZA OLTRE LA SCIENZA”

Visualizza l’elenco fotografico con breve biografia dei candidati
Visualizza l’elenco fotografico dei giurati

Scarica il regolamento del Premio Nazionale Ricerca nel Mistero

REGOLAMENTO DEL “PREMIO NAZIONALE RICERCA NEL MISTERO”

Premessa

Eremon Edizioni (www.eremonedizioni.it), in collaborazione con Terra Incognita Magazine (www.terraincognitaweb.com) e con il supporto della rivista Fenix, diretta da Adriano Forgione, promuove per la prima volta in Italia il Premio Nazionale per la Ricerca nel Mistero attraverso il quale si prefigge lo scopo di rendere note le scoperte più meritevoli e le ricerche oltre confine che negli ultimi anni sono state in grado di mettere in dubbio molti paradigmi scientifici e di fornire valide tesi alternative a quelle ortodosse e consolidate in ambito accademico.

In una società globalizzata come quella in cui viviamo, ove il valore individuale è scandito dalla posizione sociale e dalla capacità di produrre ricchezza; in un mondo che ha perso i valori fondamentali e dove la spiritualità è solo una moda di passaggio, riteniamo che l’analisi senza censure del passato sia l’unica modalità possibile per poter comprendere un presente sfuggente e del quale si è troppo spesso semplici spettatori. Ciò che aspetta il nostro mondo nel prossimo futuro può essere svelato dall’unica incognita che davvero interessi l’uomo nella sua totalità: la sua origine.

Come ebbe a dire Albert Einstein: “La cosa più bella che possiamo sperimentare è il mistero; è la fonte di ogni vera arte e di ogni vera scienza”. E’ la fonte del nostro futuro, aggiungiamo noi.

In tale contesto e con lo spirito sopra indicato viene istituito il premio in oggetto dedicato agli studi operati per la scienza ma che con i loro risultati conducono inevitabilmente oltre la scienza, con il fine di stabilire un confronto e stimolare un dialogo con l’estabilishment scientifico accademico e ortodosso. Non è interesse dei promotori della manifestazione entrare in nessun modo in conflitto con i professionisti della scienza, ma solo proporre nuove prospettive e nuovo materiale di studio per quelle che sono le scienze umanistiche nel senso più ampio del termine.

Sottolineiamo nuovamente che lo scopo principale dell’evento e della conseguente premiazione delle ricerche più significative, votate dal pubblico e dagli esperti del settore, è soprattutto l’apertura verso nuovi orizzonti come espressione della libertà e dell’importanza fondamentale della collaborazione e della condivisione del sapere per il progresso culturale dell’uomo.

Art. 1 – Oggetto

Il Premio nazionale “Ricerca nel Mistero”, è rivolto a tutti gli autori, i giornalisti, i divulgatori e gli studiosi che si occupino o si siano occupati di misteri storici, archeologici o di altra natura con le proprie pubblicazioni, ricerche e trasmissioni televisive.  Essendo il premio a carattere nazionale è richiesto che i candidati siano di nazionalità italiana o residenti in Italia. Ogni candidato sarà proposto in base al proprio lavoro svolto o ad una pubblicazione o ricerca elaborata fino a tutto il 2011, senza particolari limiti di tempo.

Ogni studio proposto rappresenterà singolarmente l’impatto sulla conoscenza del nostro mondo e sullo sviluppo della società attuale, vincolata a convinzioni storico/scientifiche spesso errate. Nell’apposita pagina facebook (realizzata dal team organizzatore dell’evento) in cui sono elencati i candidati al premio nazionale “Ricerca nel Mistero”, saranno affiancate al nome del concorrente, una fotografia, una breve biografia e l’immagine, o il logo, dell’oggetto/motivazione per cui si è stati proposti a pubblico e giuria di esperti.

Art. 2 – Scelta dei candidati

Per semplificare le procedure di voto, il Comitato Organizzatore si impegna a proporre al pubblico un ampio elenco contenente i nomi dei ricercatori suggeriti per l’assegnazione dei premi. Considerato il numero elevato di ricercatori che in questi anni si sono distinti con le loro indagini in tutti gli ambiti della ricerca nel mistero e vista l’impossibilità di suggerirli tutti in un unico elenco, gli utenti votanti potranno, in alternativa alla scelta di uno dei ricercatori suggeriti, proporre un loro candidato non presente nell’elenco. Oltre ad indicare il nome del ricercatore suggerito, l’utente dovrà anche spiegare il motivo della candidatura, fornendo gli estremi del lavoro svolto dal ricercatore. Il Comitato Organizzatore valuterà quindi l’effettiva validità del nome proposto e, in caso di accettazione dello stesso, si impegna nell’inserire immediatamente il nuovo nominativo nell’elenco dei candidati. A questo punto, di conseguenza, il voto dell’utente verrà d’ufficio assegnato al ricercatore suggerito dall’utente stesso.

Per poter essere candidati i ricercatori devono possedere i seguenti requisiti:

  1. Aver realizzato una pubblicazione o ricerca elaborata fino a tutto il 2011;
  2. Essere nati in Italia;
  3. Se nati all’estero, avere la cittadinanza italiana o la residenza in Italia.

Art. 2.1 – Lista e presentazione dei candidati

Al fine di rendere agevole e fruibile a tutti l’elenco dei candidati, verranno realizzate diverse modalità di divulgazione dei nominativi ammessi alla votazione:

  1. Verrà creata una pagina dedicata al premio sul social network Facebook, all’interno della quale verrà realizzato un album fotografico contenente la foto ed una brevissima biografia dei candidati. Verrà inoltre creato un album di presentazione dei componenti della giuria. La pagina FB dedicata al premio è la seguente: http://www.facebook.com/#!/pages/Premio-Nazionale-Ricerca-nel-Mistero/206734706071786;
  2. Verrà creata una pagina sul sito internet di Terra Incognita Magazine (www.terraincognitaweb.com) nella quale sarà presente l’elenco dei candidati;
  3. Verrà creata una pagina sul sito della Eremon Edizioni (www.eremonedizioni.it) nella quale sarà presente l’elenco dei candidati;
  4. Verranno create eventuali altre pagine all’interno di altri siti o pagine FB che verranno tempestivamente comunicati al pubblico;Verrà realizzato un file PDF contenente l’elenco dei candidati in modo da poter essere fruibile da tutti coloro che non possono utilizzare i metodi precedenti. Per ottenerlo basterà semplicemente farne richiesta tramite mail al Comitato Organizzatore.

Art. 3 – Procedura di voto

Per semplificare al massimo la procedura di voto, sarà possibile esprimere le proprie preferenze semplicemente cliccando sul tasto “mi piace” delle foto del/dei candidati prescelti. L’album con i candidati sarà visibile anche a coloro che non sono in possesso di un account di Facebook, quindi in quel caso il loro voto potrà essere inviato tramite una mail all’indirizzo premioricercanelmistero@gmail.com. La mai dovrà contenere:

  1. Oggetto della mail: Premio Nazionale Ricerca Nel Mistero
  2. Testo della mail: Esclusivamente il nome (o più nomi) del ricercatore votato, quindi inserire il proprio nome, cognome e indirizzo postale. Nel caso in cui si voglia votare una persona non presente nell’elenco, nel testo della mail bisogna scrivere il nominativo suggerito ed una breve biografia inerente la ricerca per la quale richiedere l’inserimento del nuovo candidato.

Tra tutte le mail pervenute ne verranno estratte 5 (cinque) dal comitato organizzatore durante l’evento del 12 Febbraio 2012 che si aggiudicheranno tre volumi a testa messi in palio dalla Eremon Edizioni.

 Art. 3.1 – Preferenze multiple

Ogni utente potrà scegliere più di un candidato, ma è chiaro che così facendo non si favoriscono i ricercatori migliori. E’ quindi consigliabile, ma non obbligatorio, l’invio di un solo voto o di un paio in caso di grande incertezza.

 Art. 4 – Assegnazione dei voti

La procedura di votazione sarà divisa in due categorie principali:

  1. Voto del pubblico;
  2. Voto della giuria.

 Art. 4.1 – Voto del pubblico

Il pubblico potrà votare secondo le modalità espresse negli articoli 3 e 3.1. La votazione del pubblico sarà aperta fino alla mezzanotte del 22 gennaio 2012. Superata la data di scadenza della votazione, verranno sommati i voti ricevuti tramite mail e quelli espressi tramite Facbook e verrà così stilata la classifica finale del pubblico. I primi tre, quindi, riceveranno un premio, mentre a tutti i partecipanti sarà comunque distribuita una pergamena di partecipazione.

 Art. 4.2 – Voto della giuria

In parallelo al voto del pubblico, la giuria sarà chiamata ad esprimere la propria preferenza. Ogni giurato dovrà stilare la propria classifica personale composta da dieci ricercatori. Tutti i ricercatori che non verranno inseriti nella classifica dei primi dieci verranno considerati tutti a pari merito all’undicesimo posto. In base alla posizione occupata nella classifica di ogni giurato, verranno quindi assegnati dei punti secondo la seguente tabella:

1° posto = 15 punti
2° posto = 12 punti
3° posto = 10 punti
4° posto = 8 punti
5° posto = 7 punti
6° posto = 6 punti
7° posto = 5 punti
8° posto = 4 punti
9° posto = 3 punti
10° posto = 2 punti
11°-20° posto = 1 punto

In questo modo sarà possibile stilare una classifica definitiva stabilita dalla giuria. Nel caso in cui due o più ricercatori dovessero accumulare lo stesso numero di punti, verrà favorito il nominativo che abbia  ricevuto maggiori segnalazioni al 1° posto; in caso di assenza di segnalazioni al 1° posto o di ulteriore parità, conteranno le segnalazioni al 2° posto e così via fino a determinare l’ordine di merito.

Art. 5 – Assegnazione dei premi

Verranno assegnati un totale di 6 (sei) premi così distribuiti:

  1. 3 (tre) premi assegnati dalla giuria;
  2. 3 (tre) premi assegnati dal pubblico.

I premi verranno assegnati secondo le seguenti modalità

Art. 5.1 – Premi della giuria

Dalla graduatoria della giuria verranno determinati i primi 3 (tre) nominativi che riceveranno il premio della giuria.

Art. 5.2 – Premi del pubblico

I primi 3 (tre) nominativi della graduatoria determinata dal voto del pubblico e non premiati dalla giuria riceveranno il premio del pubblico.

Art. 5.3 – Premi speciali

Inoltre il Comitato Organizzatore si riserva la facoltà di assegnare uno o più premi speciali scelti dal Comitato stesso.

Art. 6 – Composizione della giuria

Al fine di consentire un giudizio competente, il Comitato Organizzativo ha deciso di istituire una giura composta da sette elementi, scelti in base ad una oggettiva preparazione nel campo della ricerca nel mistero. A tale proposito, tutti i membri della giuria devono essere o essere stati direttori, collaboratori, redattori o consulenti di:

  1. Riviste specializzate del settore;
  2. Programmi televisivi sul’argomento;
  3. Siti web in materia di mistero;
  4. Organizzazione o associazioni di ricerca o divulgazione in ambito del mistero.

Tra i sette membri facenti parte della giuria, è stato nominato un Presidente che avrà il compito di coordinare il lavoro di votazione. La giuria avrà il compito di assegnare numero 3 (tre) premi finali.

Art. 6.1 – Nominativi della Giuria

Sono di seguito riportati i nominativi dei giurati, con la definizione del presidente e dei rispettivi compiti in ambito del mistero:

PRESIDENTE

Massimo Bonasorte – Direttore di Arcana Magazine

GIURATI

Silvia Agabiti Rosei – Redattrice Fenix magazine

Marco Buticchi – Presentatore di “Ainigmata”, trasmissione televisiva

Marco Marafante – Presidente ACINS (Associazione Culturale Internazionale Nuove Scienze)

David Lombardi – Presidente CIR. (Centro Italiano Ricerche),

Enrico Baccarini – Redattore (Enigma, web),

Germano Assumma – Direttore de “Il portale del Mistero”