Il booktrailer del libro: “C’era una volta”

207

copertina libro2La tradizione di raccontare fiabe e favole è antica quanto l’uomo. Il retaggio culturale dell’umanità, infatti, è tutto contenuto in quelle narrazioni fantastiche, fissate per iscritto già a partire dall’Antico Egitto, ma la cui genesi orale è tutt’ora indefinibile. In questo libro, i quattro autori, invitano il lettore a ripercorrere la storia della civiltà, toccando idealmente tutti i continenti, al fine di tracciare il filo che lega tutte le componenti di una “letteratura fantastica universale” che molto deve anche alla mitologia. Partendo dalle tradizioni più antiche, giungono a definire il genere favolistico e quello fiabesco moderno, facendo riemergere riti, usi, costumi e culti delle comunità primitive oltre che eventi e personaggi storici confusi o sovrapposti a quelli anonimi che per millenni hanno agito nelle storie di magia affascinando bambini e adulti di generazione in generazione.