A Sydney ricostruita Pompei con 190mila mattoncini Lego

L'autore si chiama Ryan McNaught, noto come "The Brickman": l'opera mostra la città prima della distruzione da parte del Vesuvio

433

Ricostruire la città di Pompei i mattoncini Lego? Missione compiuta. A realizzare questa splendida opera è stato l’australiano Ryan “The Brickman” McNaught. Ad incaricare McNaught è stato il Nicholson Museum di Sydney, che si occupa dello studio delle culture antiche. Per riuscirci sono stati necessari oltre 190mila mattoncini colorati. La ricostruzione di Pompei, come appariva prima della distruzione da parte del Vesuvio nel 79 d.C.,  si aggiunge così alle altre opere già realizzate all’uomo in passato che per il museo aveva creato il Colosseo e l’Acropoli di Atene. Chissà che questa straordinaria opera non riporti l’attenzione su uno dei centri archeologici più importanti famosi del mondo, attirando nuovi visitatori, anche più giovani, in Italia.